• Alice

Cosa vedere nel borgo di Grottammare

Grottammare, indubbiamente uno dei borghi più belli delle Marche. Quest'estate, abbiamo trascorso qualche giorno a San Benedetto del Tronto che, ammetto, ci ha colpito e ci è piaciuta tantissimo. Perchè, quindi, non dare una chance anche a questo borgo di cui ho sentito tanto parlare? La città, infatti, in provincia di Ascoli Piceno, dista appena 5 minuti di macchina da San Benedetto del Tronto. Verrete accolti in un borgo cinquecentesco caratterizzato dai suoi colori, le sue viuzze e, ammettiamolo, anche bellissimi scorci sul mare.


Infatti, pur essendo un borgo incastonato nell'entroterra marchigiano, si riesce sempre a scorgere qualche finestrella dalla quale spiare l'orizzonte e i colori del mare.



La nostra passeggiata inizia proprio perdendoci tra i vicoli del borgo, fino ad arrivare alla piazza principale, Piazza Peretti, dove troverete anche la Chiesa di San Giovanni. Sapevate che uno dei Papi della Chiesa Cattolica, Papa Sisto V (Felice Peretti, da cui appunto il nome della piazza) nacque proprio a Grottammare? Pensate che il ristorante più famoso del borgo (se non l'unico!) si chiama proprio "Ristorante Pizzeria Papa Sisto", in onore del papa che tanto amò la sua città natale. All'interno della Chiesa di San Giovanni, infatti, è presente anche un Museo Sistino con gli oggetti donati dal Pontefice. Purtroppo, non siamo riusciti a visitare la Chiesa, in quanto si stava tenendo la celebrazione di un matrimonio, ma ammetto che vedere tutti gli outfits dei vari invitati mi è bastato lo stesso!

Piazza Peretti

Dietro alla chiesa, si estendono diversi vicoli che danno la possibilità di scoprire il borgo nella sua vera essenza, tra un'atmosfera di tranquillità e spensieratezza. Grottammare mi ha ricordato molto un borgo che abbiamo visitato tempo fa e di cui vi ho già parlato: borgo San Giuliano, a Rimini. Trovate il link qui nel caso in cui ve lo foste perso. Fatemi sapere se notate anche voi la somiglianza tra i due, tra porte colorate e scorci tipicamente italiani.


Vicoli tipici del borgo

Un altro punto d'interesse è sicuramente la zona del Torrione della Battaglia, una torre posta in quello che era il sistema difensivo del paese. Ci si accede da una scalinata che, per quanto mi riguarda, non è stata comodissima. Nonostante le mie fedeli Nike, infatti, sono scivolata sui gradini come una pera cotta! Quindi, ecco, fate attenzione e aggrappatevi ai corrimano che sono stati messi lì per un motivo! Qui, troverete anche alcuni resti del Castello di Grottammare, situato proprio sulla cima del colle. I resti del castello si trovano all'interno di un bellissimo parco, tra pini marittimi, splendide villette residenziali e una balconata con una veduta spettacolare sul mare.

Scorcio visibile dal Castello di Grottammare

E voi siete mai stati a Grottammare? Anzi, ditemi qual è il borgo che vi ha stupito di più, quello a cui non avreste dato neanche un euro e, invece, dopo averlo visitato vi ha stupito talmente tanto da farvelo consigliare a tutti i vostri amici e parenti. Il mio è stato proprio Grottammare, ma anche San Benedetto del Tronto non scherza! Chissà, forse ve ne parlerò in un altro post. Cheers!



77 visualizzazioni9 commenti

Post recenti

Mostra tutti