• Alice

Cosa vedere nel borgo fiorito di Spello

Spello era in assoluto il borgo che più volevo vedere durante il nostro tour dell'Umbria (chi si ricorda il post in cui parlavo dei borghi che più avrei voluto visitare in Italia? Beh per chi se lo fosse perso, lo lascio qui) e devo dire che non mi ha deluso per niente, anzi si è aggiudicato il titolo di "mio borgo preferito dell'Umbria", un titolo molto ambito devo dire!


Sicuramente conoscerete Spello per le sue infiorate, infatti tutti gli anni verso metà giugno (mannaggia, proprio due settimane dopo la nostra visita!), le strade del borgo si riempiono di splendidi disegni colorati fatti proprio con i fiori caratteristici di Spello. Avevo letto che il periodo migliore per visitare il borgo sarebbe stato tra maggio e giugno e condivido al 100%! Mai visto borgo più curato (e colorato)!

Vicoli di Spello

Balconi fioriti tipici del borgo

Entrata principale della città

Spello vi accoglierà attraverso una porta, la cosiddetta Porta Consolare, che vi guiderà verso il centro del borgo. La città è piena di chiese caratteristiche, come la chiesa di Sant'Andrea, senza dubbio una delle principali.

Chiesa di Sant'Andrea

Oltre alla cura minuziosa che gli abitanti riservano al borgo, ciò che più mi ha stupito sono stati gli scorci mozzafiato che le vie di Spello offrono sulle colline umbre. Ovunque vi volterete, infatti, non potrete perdere l'occasione di scattare una foto e soprattutto rimanere incantati davanti al paesaggio.


Scorci tipici del borgo

Colline umbre

Oltre ad essere un borgo molto poetico, Spello è senza dubbio molto romantico, pensate che esiste un vero e proprio "Vicolo dei baci" dove noi poveri malcapitati che volevamo semplicemente fare una foto alla viuzza ci siamo dovuti prima sorbire le miriadi di selfie di tutte le coppiette in pole position.

Ma non ci siamo persi d'animo e abbiamo continuato la nostra passeggiata in mezzo alle balconate e ai vicoli fioriti.


Vicolo dei baci

Vicolo dei baci

Non ci crederete, ma nonostante Spello sia un borgo così piccolo, non mancano ristoranti locali e posticini splendidi dove mangiare. Nel centro del borgo e nelle vie più interne, infatti, la cucina umbra fa da padrona e potrete sbizzarrirvi tra prodotti tipici, come la crescia (se vi siete persi il post, vi spiego qui di cosa si tratta), piatti rinomati al tartufo e tantissimi tipi di carne.


Ammetto che a Spello ci ho lasciato il cuore e vi assicuro che, anche se per mezza giornata, visitare questo paesino da favola nel cuore dell'Umbria ne vale assolutamente la pena!

Ma il nostro tour dell'Umbria doveva proseguire, sapete dove? Non ve lo dico! Ma vi assicuro che lo scoprirete presto.

Cheers!

56 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti