• Alice

8 donne viaggiatrici che hanno fatto la storia

Marzo, marzo, marzo, dear marzo, mese della primavera, dei primi fiori che sbocciano, delle giornate che iniziano ad allungarsi, ma soprattutto "mese delle donne".


L'ho messo tra virgolette, perchè la festa della donna è più che legittima, ma vi faccio qualche domanda, tutto il resto dell'anno abbiamo uno stipendio pari a quello dei nostri colleghi uomini? Veniamo ascoltate quando denunciamo una violenza? Veniamo trattate e rispettate come vengono trattati gli uomini? Purtroppo, la risposta a tutte queste domande è (quasi) sempre no. Il femminismo è un argomento che mi sta molto a cuore, nel mio piccolo cerco sempre di """educare""" (nb. non voglio fare da maestrina proprio a nessuno, ma ritengo inacettabile che esistano persone, soprattutto donne, "non femministe", c'mon girls!) le persone intorno a me all'uguaglianza, alla parità dei diritti e di genere.


Per questo, durante questa giornata speciale per noi ladies, ho deciso di condividere con voi una carrellata di tutte le donne viaggiatrici che hanno fatto la storia. O meglio, mi sono informata online e ho scelto 8 donne che mi hanno colpito per la loro tenacia, la voglia di combattere contro il patriarcato e di spingersi oltre il limite di "essere donna" (vedrete anche ragazze giovanissime, di 15 anni che girano il mondo in barca a vela o donne costrette a travestirsi da uomo per poter viaggiare)!


1. Junko Tabei

La nostra prima protagonista è Junko Tabei, alpinista giapponese, nonchè la prima donna ad aver scalato l'Everest! Ciò che mi ha colpito di questa foto è il suo sorriso, la spensieratezza che traspare dai suoi occhi, come se stesse facendo una passeggiata nel bosco per raccogliere i funghi e invece no, sta scalando la montagna più alta del mondo! You go, girl!


2. Nellie Bly

Nellie Bly fu una giornalista americana, nonchè la prima donna al mondo ad aver fatto il giro del mondo in 72 giorni! Disse al suo editore di voler tentare questa impresa, ma lui le rispose "Non ce la farai mai, perchè sei una donna e avrai bisogno di un uomo per difenderti". Nellie, impassibile, chiese al suo editore di mandare anche un uomo e lei avrebbe dimostrato chi, dei due, sarebbe arrivato prima. Come avrete già capito, sì! Nellie riuscì nel suo intento, dando un vero e proprio smacco al caro editore!


3. Amelia Earhart

Il suo amore per l'aviazione nacque quando lei aveva 23 anni. Fu la prima donna pilota ad aver attraversato l'Atlantico! Al secondo tentativo, Amelia riuscì a partire per il suo giro del mondo in aereo, ma durante questa missione si persero le sue tracce e si presunse che morì proprio in questo incidente.


4. Jeanne Baret

La nostra amica Jeanne fu la prima donna a compiere la circumnavigazione del globo a bordo di una nave. In quel periodo (intorno al 1766), alle donne era vietato viaggiare sulle navi francesi, così Jeanne si travestì da uomo e si fece chiamare "Jean" (al maschile, appunto).


5. Rosie Swale Pope

Ma arriviamo ai giorni nostri... Rosie Swale Pope, dopo aver navigato nell'Atlantico in solitaria, attraversato il Sud America a cavallo, poteva perdersi l'ebrezza di viaggiare intorno al mondo di corsa? Beh, no! E così fece! Partita nel 2003 dalla sua casa in Galles, dopo 32.000 km (e 52 paia di scarpe consumate), con solo un carrettino contenente il necessario per vivere, la sua missione si concluse nel 2008. Durante questa maratona, raccolse fondi per la ricerca contro il cancro alla prostata, di cui suo marito era affetto.


6. Yaneth Alvarez

Fin da quando aveva 4 anni, Yaneth fu vittima di abusi in famiglia che, col passare del tempo, peggiorarono. Nel 2014 riuscì a denunciare la violenza subita e iniziò a girare per il mondo a bordo della sua moto rosa per combattere la violenza sulle donne! Chapeau, girl!


7. Laura Dekker

Probabilmente, la ragazza che più mi ha colpito. Laura è la più giovane velista ad aver circumnavigato il mondo in solitaria. Dopo varie polemiche e opposizioni, all'età di 14 anni, la velista partì, ma venne riportata a casa dopo poco tempo e il tribunale stabilì l'affido forzato ai genitori. A fine anno, dopo varie peripezie, finalmente il tribunale acconsentì a far partire Laura che, a soli 15 anni, compì la sua missione! La giovane velista fu protagonista di un documentario, "Maidentrip", e scrisse un libro "One girl, one dream", un titolo, una garanzia!


8. Samantha Cristoforetti

Dulcis in fundo, il nostro orgoglio italiano. Come tutti sappiamo, Samantha Cristoforetti è stata la prima donna italiana ad aver volato nello spazio ed aver "soggiornato" per sei mesi nella Stazione Spaziale Internazionale, dove tornerà nel 2022. In bocca al lupo!


Mi riempie sempre il cuore di orgoglio vedere donne di questo calibro, pronte a tutto per inseguire il proprio sogno. Chi, come Jeanne Baret, si è travestita da uomo o come Laura Dekker, andata anche contro al tribunale olandese pur di vivere il suo desiderio di libertà. Non sarò una velista, non sarò un'astronauta, ma credo che sia importante divulgare questi messaggi e non solo l'8 marzo, ma ogni giorno di ogni anno a venire. Intanto, a voi piccole e grandi donne che mi seguite, auguro una felice festa della donna e tanta voglia di combattere per i vostri diritti! Un abbraccio, Alice.

81 visualizzazioni15 commenti

Post recenti

Mostra tutti